Figure storiche

Suor Maria Boscarino(1851 – 1922)Quinta di nove figli, di cui uno sacerdote e due suore, nasce il 10 giugno 1851 a Ragusa da Giuseppe e Rosa Cascone. Soffocate le iniziali vocazioni per volere della famiglia, si aggrega al gruppo Pia Unione “Figlie di Maria” nel 1877. Ne diventa prima Presidente per alcuni anni e poi Consigliera fino al 1889, mentre Maria Schininà era Direttrice.Nel 1885, volendo dedicarsi alle opere di beneficenza, segue quest’ultima nell’apostolato e nel servizio ai poveri. Nonostante la sua propensione per le Figlie della Carità e il dissenso della madre, a pochi giorni dalla nascita dell’Istituto Sacro Cuore dichiara alla Fondatrice di voler essere una delle sue prime compagne. Assume il nome di Suor Maria dei Poveri, cambiato successivamente in Suor Maria dell’Addolorata e della Croce.Muore nella Casa Madre di Ragusa il 15 febbraio 1922, dopo aver lasciato alla Congregazione le sue Memorie, testo sulla vita e le opere di Madre Maria Schininà che, terminato il 4 novembre 1921, ha permesso di conoscere più a fondo il messaggio e la spiritualità della Beata. SMBoscarino
Madre Maria Caterina Di Pasquale(1875 – 1959)Nata a Ragusa il 2 febbraio 1875, conosce l’allora giovane Direttrice Maria Schininà tra le “Figlie di Maria”. Superati gli iniziali dissensi famigliari, entra a far parte delle Suore del Sacro Cuore nel gennaio 1900. Fatta la Professione religiosa il 9 maggio 1901, assume con estrema umiltà gli importanti incarichi che sin da subito le vengono assegnati.Dopo la morte della Fondatrice, avendone assimilato lo spirito, gli insegnamenti e gli ideali, viene eletta Prima Madre Superiora Generale della Congregazione nel 1910. Le sue capacità organizzative, l’amore e le virtù non comuni garantiscono un notevole sviluppo all’Istituto per ben mezzo secolo di governo.Muore l’8 marzo 1959. Il suo corpo riposa attualmente a Ragusa nella Chiesa della Casa Madre.  
Suor Maria Lucrezia Occhipinti(1895 – 1968)Entra in Istituto all’età di venticinque anni e vi fa Professione religiosa nel 1921. Costantemente protesa verso la completa unione con Dio, si mette al servizio del prossimo all’insegna del motto: «La carità copre la moltitudine dei peccati». Per il suo apostolato persuasivo e penetrante tra la gente dei rioni più abbandonati, dove porta il messaggio della Madre Fondatrice, gode di fama di santità.  
Madre Angela Veneziano(1897 – 1983)Nasce a Canicattini Bagni (SR) e fa la Professione religiosa nel 1922. Dopo aver ricoperto diverse cariche in seno all’Istituto, succede nella Direzione Generale a Madre Caterina dal 1959 al 1971. Durante il suo governo l’istituto estende il lavoro apostolico in terra di missione, inculcando nelle nuove generazioni amore, senso di appartenenza, ammirazione e rispetto per la Fondatrice e la sua Opera.  
Madre Luisa Ficarra (1901 – 1989)Nata ad Ispica (RG) il 15 giugno 1901, fa la Professione religiosa il 18 maggio 1930. Fin dal suo ingresso nell’Istituto si distingue per amore, dedizione, equilibrio e volontà di migliorarne le strutture. Dopo aver assunto varie cariche di responsabilità, viene eletta Superiora Generale della Congregazione nel sessennio 1971 – 1977. Grazie al suo impegno, negli stessi anni riprende vigore e forza il Processo di Beatificazione della Schininà.  
Madre Tarcisia Raniolo(1911 – 2005)Nasce a Ragusa il 15 marzo 1911 e viene ammessa all’Istituto a soli quindici anni d’età. Fin da giovane le vengono assegnati compiti di rilievo che espleta con capacità, amore e lungimiranza. Ereditando lo spirito di Madre Caterina, alla quale fu molto vicina, regge la Congregazione dal 1977 al 1995 animandola vivamente del carisma della Fondatrice.  
Madre Concetta Aranzulla(1947 – )Nasce a Mirabella Imbaccari (CT) il 30 gennaio 1947 e fa la Professione religiosa l’8 dicembre 1974. Prima di curare la Positio super vita et virtutibus della Beata Maria Schininà, svolge il compito di vice preside ed insegnante di lettere presso la Scuola Media Superiore della Casa filiale “Sacro Cuore” di Siracusa.
Il 14 agosto 1989 viene nominata Consigliera Generale della Congregazione per un sessennio, e il 28 febbraio 1992 diventa Postulatrice Generale della Congregazione per Cause dei Santi.
Molto attenta alla vita dell’Istituto, vivifica il carisma della Fondatrice sia con convegni e corsi di aggiornamento, sia dando impulso al processo di rinnovamento come rigenerante tuffo “alla sorgente” con particolare attenzione alla formazione iniziale e permanente.
È stata Superiora Generale della Congregazione delle Suore del Sacro Cuore dal 1995 al 2007.
 
Madre Cherubina Battaglia(1941 – )nasce a Ragusa il 27 novembre 1941. Emette i primi voti religiosi il 15 ottobre 1961 e la Professione perpetua nel 1967. Le viene affidato dall’ubbidienza il compito di dedicarsi all’insegnamento e lo espleta fino al 1989, anno in cui viene eletta Segretaria Generale. Durante tutti gli anni in cui presta servizio nella Scuola, si dedica con competenza e dedizione agli alunni dando loro una formazione umana, religiosa e culturale. Cura con alquanta affabilità le relazioni con i genitori, che ritiene come indispensabili per una crescita armonica e completa dei ragazzi. S’impegna a dare formazione adeguata ai docenti e a costituire un’équipe formativa. L’insegnamento viene completato e arricchito dalla Catechesi, svolta sia in ambito scolastico sia parrocchiale. Dal 1983 al 1989 ricopre l’incarico di Superiora di Comunità. Svolge tale compito con la vivacità che le è propria, si dedica alle suore con senso materno curando soprattutto lo spirito di comunione fraterna. Nel 1995 viene eletta Consigliera e Segretaria generale e ricoprendo tale incarico mostra grande sollecitudine verso le Suore in terra di missione che, in quanto consigliera, visita spesso. Ricopre tale incarico fino al 23 luglio 2007, allorché viene eletta Superiora Generale della Congregazione delle Suore del Sacro Cuore.Vengono aperte nuove case: in Francia, nel 2007, in Guinea equatoriale, nel 2008. In Madagascar viene aperta la casa della Delegazione sempre nel 2008 ed altre nel 2008 e nel 2013; in Nigeria, nel 2012 una nuova comunità a beneficio dell’educazione dei bambini. Il 31 luglio 2013 viene rieletta Madre Generale in continuità al ministero svolto negli ultimi sei anni. Immagine2

I commenti sono chiusi