Memoria Liturgica della Beata Maria Schininà Fondatrice dell’Istituto Sacro Cuore

Oggi 12 Giugno 2018 facciamo memoria della Nascita al Cielo della nostra Fondatrice! Un dono dal cielo per noi sue figlie che ci prendiamo cura di ciò che lei ci ha donato: un carisma a servizio delle necessità del  mondo. Prima di morire volse lo sguardo verso le consorelle inginocchiate e disse: “L’Istituto non ha più bisogno di me. L’opera è stabilita e io non sono più necessaria. Amate, amatevi, amate Gesù, amate chi soffre…”

Le fonti dicono:

“Fu la campana di San Giovanni ad annunciarne la morte alla città e subito, fin dalla prima mattina di quella domenica, cominciò un pellegrinaggio alla Casa Madre. Nessuno rinunciò al privilegio di dare l’ultimo saluto a colei che chiamavano la Madre di tutta Ragusa. In un paio di ore non meno di 2000 persone erano in coda ad aspettare il loro turno per salire la breve rampa di scale della Casa Madre dell’Istituto. (…) Molti fecero a gara per aiutare a trasportare la bara dentro il cimitero e vi arrivò sollevata “in alto , come una specie di trionfo”. E entrando la gente disse al custode: “Vi portaimo una Santa!”

Una Donna, una Santa, una Sposa, una Figlia, una Madre che ha dato vita all’Istituto Sacro Cuore grazie al Dono dello Spirito Santo e noi sue figlie oggi emozionate e grate, vogliamo cantare le meraviglie di un Dio che concede il Cielo su questa terra attraverso le mani sante e benedette di coloro che lasciano tutto per seguire Cristo Gesù. Noi sue figlie… oggi vogliamo continuare a scrivere una storia cominciata e affidata a noi il 12 giugno 1910…

12 giugno

I commenti sono chiusi